Titolo: E’ stato partorito il nuovo programma triennale delle opere pubbliche.
Data: 13/11/2008 Fonte: Antonella Margarito - Il Nuovo Quotidiano
Questa news è stata letta: 1752 volte

E’ stato partorito il nuovo programma triennale delle opere pubbliche.

News: E’ stato partorito da poco, dalla Giunta Venneri, il nuovo programma triennale delle opere pubbliche, che ora, entro 60 giorni dovrà essere approvato anche in consiglio comunale. Tante le opere previste per il 2009, laddove per la loro realizzazione si prevedono mutui, da accendersi con la cassa depositi e prestiti, per 3.270.000 euro.
Per il prossimo anno, l’Amministrazione Comunale intende realizzare le tre rotatorie all’incrocio tra via Lecce e Corso Roma, al Lido San Giovanni e all’incrocio tra la via per Alezio e la Via Berlinguer. E’ prevista la copertura dei trinceroni ferroviari, che quasi certamente saranno poi adibiti a parcheggi, mentre si parla della ristrutturazione della attuale Caserma, dei Carabinieri e del completamento di via Berlinguer. Nel 2009 il palazzo comunale di Via De Pace si doterà di un ascensore mentre dovrebbe essere, finalmente completata la struttura del Ceduc, previsto anche un intervento per la palestra di Via Milano. Progettati anche un parcheggio a servizio della litoranea sud, nei pressi del Lido San Giovanni e l’installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici. Ma non è tutto: si prevede anche l’adeguamento del campo sportivo, l’ufficio turistico con fondi regionali ed il completamento dei lavori al mercato ittico all’ingrosso per quel che attiene tutta la parte esterna.
Naturalmente il programma triennale delle opere pubbliche prevede anche le opere previste nel 2010 e nel 2011. Ma nel nuovo programma triennale delle opere pubbliche molte vecchie progettazioni fatte dal precedente governo Venneri, ed ereditate poi durante il periodo dell’amministrazione Barba e in quello del commissariamento, sembrano essere scomparse. Come per esempio lo stadio comunale con la previsione di 500.000 euro nel 2007 e 1.500.000 euro, con mutuo nel 2008. Sparito anche il progetto del parco delle cave con una previsione di 2.000.000 euro nel 2008 e 6.000.000 nel 2009, di cui 3.000.000 con finanziamenti privati.
Abbandonato anche il progetto della costruzione dei famosi capannoni artigianali. Il vecchio Piano triennale delle opere pubbliche prevedeva anche il recupero delle mura e del castello per complessivi 8.500.000 euro così suddivisi: 2.500.000 euro nel 2007, 3.000.000 nel 2008 e 3.000.000 nel 2009. Nel nuovo piano triennale è stato previsto per il 2010 un finanziamento di 2.000.000 euro per il restauro del primo tratto delle mura e di 7.000.000 per il secondo tratto ma per il 2011. Al 2011 è previsto invece il restauro del castello con un finanziamento di € 7.000.0000. Desaparecido anche il milione di euro per la ristrutturazione del museo e biblioteca, mentre è previsto per il 2011 il restauro del palazzo dell’ex Pretura. Scomparsa anche la previsione della ristrutturazione ed attivazione della casa di riposo “Cappuccini” e la manutenzione delle strade vicinali prevista dai vecchi programmi, e slittata al 2009 per 1.350.000 euro, è oggi ancora rinviata al 2011. E mentre molti dei vecchi progetti slittano di un anno o due, come la pista ciclabile, la pubblica illuminazione ecc, nel 210 si prevede il finanziamento per 15.000.000 di euro del porto peschereccio e per 700.000 euro della relativa viabilità di accesso. La realizzazione del nuovo cimitero con capitali privati è slittata ulteriormente al 2011 con un finanziamento ricalcolato in aumento di 10.000.000 euro. Infine sono previsti, sempre nel 2011, un progetto di riqualificazione delle periferie per 2.300.000 euro, la realizzazione del porto turistico all’interno del Seno del Canneto per 5.000.000 di euro e un intervento di rifiorimento delle scogliere del centro storico per 3.000.000 di euro. In totale una previsione per il 2010 di 50.133.000 euro e per il 2011 di 62.300.000 euro. Nei sogni dei gallipolini rimangono la promessa della piscina coperta, del palazzo dello sport della nuova litoranea tra piazza Malta e via Filomarini, del progetto di riqualificazione urbana del Centro storico, del restauro dell’ex convento di San Francesco di Paola, che è stato invece venduto, e del recupero dei Cappuccini.



 Invia la news 
Tua e-mail:
E-mail amico :
Registrazione Domini
WWW. 
.it .com .net .eu .mobi .tv

POWERED BY ORMAG.IT