Titolo: Turismo 2018, si riparte dal prodotto Gallipoli. 'Mano tesa della Regione per migliorare'
Data: 18/10/2017 Fonte: Lecce Prima
Questa news è stata letta: 60 volte

Turismo 2018, si riparte dal prodotto Gallipoli. 'Mano tesa della Regione per migliorare'

News: GALLIPOLI - Le linee guida e le strategie turistiche della Puglia per la stagione 2018 partono con grande anticipo da Gallipoli. E ad avviare la programmazione partecipata ci ha pensato l’assessore regionale alla Cultura e turismo, Loredana Capone, che proprio dalla città bella, “allargando” il tavolo tecnico comunale sul turismo e di concerto con il sindaco Stefano Minerva e l’assessore Emanuele Piccinno, ha dato abbrivio ad una prima fase di ascolto e pianificazione con gli operatori turistici e le associazioni territoriali per fronteggiare, già da ora, criticità e problematiche e consolidare l’industria del turismo salentino e pugliese verso le nuove sfide dell’accoglienza e della specializzazione e professionalizzazione dei servizi. Potenziamento delle infrastrutture, tutela del mare, piena fruibilità del parco naturale di Punta Pizzo e dell’Isola di Sant’Andrea, la revisione delle leggi regionali sulle strutture alberghiere ed extralberghiere, servizi a misura dei turisti stranieri che muovono l’economia turistica anche di bassa stagione, miglioramento della rete dei trasporti, delle politiche di tutela ambientale e delle strategie di marketing del territorio, sono questi alcuni dei grandi temi analizzati a più voci nel confronto tecnico che ha visto protagonisti gli operatori turistici, culturali e commerciali della città, le associazioni dei balneari e la sezione turismo di Confindustria pronti ad interfacciarsi e chiedere supporto al Comune, ma principalmente all’assessore regionale Loredana Capone e ai dirigenti e responsabili della Sezione Turismo della Regione Puglia, Patrizio Giannone, dell’agenzia di Pugliapromozione, Stefania Mandurino, e del Teatro Pubblico Pugliese, Carmelo Grassi.

Il dato incontrovertibile e certificato ancora una volta snocciolato dall’agenzia turistica di Puglia Promozione è che Gallipoli cresce in termine di appeal turistico e di presenze, ma non può essere lasciata sola a fronteggiare i nervi scoperti di un territorio che spesso e volentieri cresce numericamente in termini di arrivi e presenze (il dato dal 2013 al 2016 nella sola realtà di Gallipoli indica che gli arrivi sono cresciuti di 26 punti percentuali, le presenze di 12 punti percentuali, passando da 89.702 arrivi e 450.288 presenze registrati quattro anni addietro ai 113.719 arrivi e 504.651 presenze dello scorso anno) ma che viaggia in proporzione inversa rispetto alla capacità di accoglienza e del miglioramento dei pacchetti complessivi dei servizi da offrire a turisti sempre più esigenti e variegati. I dati e le statistiche comunque invogliando a fare sempre più e meglio: nell’arco degli ultimi anni come detto i flussi turistici del comune di Gallipoli sono stati costantemente in crescita. E grazie alle presenze straniere anche ottobre, ad esempio, è un mese che fa sorridere gli operatori che lavorarono a buon regime. Nel 2016 i primi dieci mercati stranieri in termini di arrivi sono stati la Svizzera (incluso Liechtenstein) con il 18,43 per cento di arrivi e il 23,61 per cento di presenze, la Germania (arrivi 18,11%, presenze 26,09%), la Francia (arrivi 15,08%, presenze 11,24%) il Regno Unito (arrivi 7,62%, presenze 6,07%), Belgio (arrivi 6,64%, presenze 5,90%), Paesi Bassi (arrivi 5,30%, presenze 4,95%) Stati Uniti d'America (arrivi 3,27%, presenze 1,85%) Austria (arrivi 2,89%, presenze 2,67%) Svezia (arrivi 2,26%, presenze 1,47%) e Spagna (arrivi 2,23%, presenze 1,51%). Questi mercati rappresentano circa l’80 per cento dei turisti stranieri di Gallipoli. DSCN_4333-2

Anche quello ormai in transito è stato un anno di grande successo per Gallipoli, ma che impone ancora una volta una riflessione sulle criticità. La programmazione anticipata e la capacita di fare rete sono quindi gli ingredienti posti sul piatto della concertazione che Comune e Regione hanno messo in campo per affrontare, de visu, con gli operatori del settore le problematiche e intravedere le prospettive per ambire sempre più ad un’offerta turistica di qualità. “Riunire, oggi, gli operatori turistici della città di Gallipoli è indispensabile per fare luce sulle criticità. È indispensabile fare luce sulle criticità di un anno che resta, comunque, un anno di grande successo, ma anche, e soprattutto, cominciare a indagare insieme le possibili soluzioni” ha sottolineato l’assessore Loredana Capone, tendendo la mano e infondendo iniezioni di fiducia agli operatori gallipolini invitati a lavorare insieme tra loro per non frenare la crescita turistica che richiede però sempre più organizzazione e risposte in termini di qualificazione e di implementazione dei servizi.

“Occorre lavorare per tempo” ha chiosato Loredana Capone, “perché se è vero che la Puglia è un modello per il turismo rimarcato spesso anche dal ministro Franceschini, è altrettanto vero che è fondamentale investirci tutti insieme e sempre più...(continua)


 Link correlato all'articolo 
gallipoli.lecceprima.it/turismo-2018-si-riparte-dal-prodotto-gallipoli-mano-tesa-della-regione-per-migliorare.html


 Invia la news 
Tua e-mail:
E-mail amico :
Registrazione Domini
WWW. 
.it .com .net .eu .mobi .tv

POWERED BY ORMAG.IT