> CITTA'
> GALLIPOLINI
> RITI MANIFESTAZIONI
> CARTOLINE D'EPOCA
> PARCO NATURALE
> CARNEVALE
> PREMIO BAROCCO
> GALLIPOLI IN VETRINA
> AFFITTI ON LINE
> BED&BREAKFAST
> TURISMO E DINTORNI
> RISTORANTI
> ASSOCIAZIONI
> MANIFES. SPORTIVE
> VIDEO
> INFORMAZIONI UTILI
> SERVIZIO TAXI
> IMMOBILI IN VENDITA
> VOLI TURISTICI
> Enigmistica Salentina
> NEWS
> HOME PAGE
 
> MERCATO VIRTUALE
> CHAT
>
Ricevi le novità su Gallipoli iscrivendoti alla nostra newsletter

@
_ADS

 
 

LA CITTA' VECCHIA

> Citta vecchia > Borgo nuovo > Rivabella > Baia Verde > Isola di S.Andrea
 

Palazzo Talamo

Trasferitosi con la moglie Celestina Ferraroli a Gallipoli dal Napoletano, ove era nato, attorno alla prima metà del XVIII secolo, Saverio Talamo vi condusse una prosperosa attività commerciale olearea e stabilì la propria dimora nell’isolato San Giuseppe, tra la Via Zacheo e la Via Incrociata. mercè l’acquisto prima delle case di tal «Carlo Pastena publico negoziante privilegiato napoletano» poste «in luogo l’Incrociata giusta le case del Sacerdote V. Bonaventura Moscato» e quindi «le case di Francesco Antonio Caracciolo ch’erano di D. Bonaventura Moscato luogo detto S. Giuseppe attaccate alla cappella di d.o Santo ».
La Talamo fu la prima famiglia borghese a riuscire a neutralizzare l’ostracismo della nobiltà locale, con la quale concluse onorevoli parentadi, iniziando con Giuseppa e Clarice, figlie di Saverio, che sposarono rispettivamente Francesco Munittola e Giovan Battista de Tomasi.

 

Testi di Elio Pindinelli


> Citta vecchia > Borgo nuovo > Rivabella > Baia Verde > Isola di S.Andrea
 

PER LA PUBBLICITA' SU GALLIPOLI VIRTUALE.COM CLICCA QUI!

 

Registrazione Domini
WWW. 
.it .com .net .eu .mobi .tv
è possibile registrare il proprio dominio anche presso la sede di Ormag via Hydruntum 1- Alezio (Le)
Powered By Ormag 2000/2018