> CITTA'
> GALLIPOLINI
> RITI MANIFESTAZIONI
> CARTOLINE D'EPOCA
> PARCO NATURALE
> CARNEVALE
> PREMIO BAROCCO
> GALLIPOLI IN VETRINA
> AFFITTI ON LINE
> BED&BREAKFAST
> TURISMO E DINTORNI
> RISTORANTI
> ASSOCIAZIONI
> MANIFES. SPORTIVE
> VIDEO
> INFORMAZIONI UTILI
> SERVIZIO TAXI
> IMMOBILI IN VENDITA
> VOLI TURISTICI
> Enigmistica Salentina
> NEWS
> HOME PAGE
 
> MERCATO VIRTUALE
> CHAT
>
Ricevi le novità su Gallipoli iscrivendoti alla nostra newsletter

@
_ADS

 
 

LA CITTA' VECCHIA

> Citta vecchia > Borgo nuovo > Rivabella > Baia Verde > Isola di S.Andrea
 

Palazzo Monittola

Per i richiami stilistici, ai dettati del Vignola e del suo trattato sui cinque ordini di architettura, simile e coevo è il portale di questo palazzo all’altro di Via Spagna appartenuto originariamente ai Pizzarro.
Esibisce, infatti, 4 paraste d’ordine dorico romano, due di prospetto bugnate e due di scena, montate originariamente su plinti, resegati forse per consentire un più agevole traffico nell’angustia della via, su cui poggia una trabeazione corniciata pure dorica con inserimento nelle metope di gigli araldici e di rosoni.
Il palazzo, risalente ai primi anni del XVII secolo, appartenne alla famiglia Munittola, venuta in Gallipoli con Orazio, dottor fisico da Morciano, ed assunse nell’ambito dell’intero isolato importanza tale da determinarne la denominazione.
Ne era proprietario, il 1742, Francesco, “abitante in luogo detto la Monittola, giusta le case del convento di Santa Teresa “, il quale possedeva anche “un tarpeto di macinar olive sotto la casa ove abita”.
L’arma dei Munittola che fu “ d’azzurro al tronco d’albero al naturale con i rami mozzi, su cui poggia un cardel-lino anche al naturale; alla stella d’argento posta nel canton destro dello scudo” secondo la descrizione che ne fece il Foscarini, campeggia dal sommo di una colonna collocata all’angolo sud del palazzo, accanto al portale, rilevata in pietra con svolazzi e cimiero chiuso di profilo, insegna esteriore di nobiltà semplice.
Questa famiglia contrasse nobili parentati con Musurù, Pirelli, Balsamo, Camal-dari e Sansonetti, pur essendo stati inclini i suoi discendenti alla professione medica ed alla mercatura, che praticarono soprattutto dalla fine del XVIII secolo.

Testi di Elio Pindinelli


> Citta vecchia > Borgo nuovo > Rivabella > Baia Verde > Isola di S.Andrea
 

PER LA PUBBLICITA' SU GALLIPOLI VIRTUALE.COM CLICCA QUI!

 

Registrazione Domini
WWW. 
.it .com .net .eu .mobi .tv
è possibile registrare il proprio dominio anche presso la sede di Ormag via Hydruntum 1- Alezio (Le)
Powered By Ormag 2000/2018