> CITTA'
> GALLIPOLINI
> RITI MANIFESTAZIONI
> CARTOLINE D'EPOCA
> PARCO NATURALE
> CARNEVALE
> PREMIO BAROCCO
> GALLIPOLI IN VETRINA
> AFFITTI ON LINE
> BED&BREAKFAST
> TURISMO E DINTORNI
> RISTORANTI
> ASSOCIAZIONI
> MANIFES. SPORTIVE
> VIDEO
> INFORMAZIONI UTILI
> SERVIZIO TAXI
> IMMOBILI IN VENDITA
> VOLI TURISTICI
> Enigmistica Salentina
> NEWS
> HOME PAGE
 
> MERCATO VIRTUALE
> CHAT
>
Ricevi le novità su Gallipoli iscrivendoti alla nostra newsletter

@
_ADS

 
 

LA CITTA' VECCHIA

> Citta vecchia > Borgo nuovo > Rivabella > Baia Verde > Isola di S.Andrea
 

Palazzo Calò

Ai Calò appartenne il palazzo da qualche anno restaurato e destinato a moderna pensione, affacciantesi sul porto, e per ultimi di tal nobile ed antica casata, Silvio e Fausto, di Maurizio, lo possedettero nel XVIII secolo.
Silvio Calò fu coniugato a Margarita Rovito di Oronzo da Ugento, cui si unì in matrimonio il 14 giugno 1711.
All’architetto leccese Emanuele Manieri figlio del più noto Mauro, va attribuito un qualche intervento in fase di ristrutturazione del Palazzo di Silvio Calò, per la chiara grafia espressa nelle sagomature e nelle profilature delle porte e delle finestre del cortile di ingresso.
Ristruttu-razione che deve aver voluto Emanuele De Pandis, di Mattia, che aveva sposato il 3 marzo 1731 un’altra Rovito, Lugrezia di Giovanni, fin dall’infanzia cresciuta in casa dei Calò.
Morto il 1760 Silvio, Emanuele De Pandis era divenuto proprietario dei beni, passati al superstite fratello Fausto, che fu prete e si riservò vita natural durante il semplice usufrutto, come chiaramente appare per due atti rogati da Notar Giuseppe Piccioli, l’8 luglio1762 e il 13 dicembre 1763


> Citta vecchia > Borgo nuovo > Rivabella > Baia Verde > Isola di S.Andrea
 

PER LA PUBBLICITA' SU GALLIPOLI VIRTUALE.COM CLICCA QUI!

 

Registrazione Domini
WWW. 
.it .com .net .eu .mobi .tv
è possibile registrare il proprio dominio anche presso la sede di Ormag via Hydruntum 1- Alezio (Le)
Powered By Ormag 2000/2018