Titolo: - Questa e' una Kasbah, non certo la nostra festa di tradizione : le parole del presidente dell’associazione dei commercianti di Corso Roma Cosimo Corciulo.
Data: 25/07/2008 Fonte: Antonella Margarito - Il Nuovo Quotidiano
Questa news è stata letta: 1646 volte

“ Questa è una Kasbah, non certo la nostra festa di tradizione": le parole del presidente dell’associazione dei commercianti di Corso Roma Cosimo Corciulo.

News: Una festa ridotta ad un mercatone sporco e di infima qualità. Così definiscono molti commercianti di Corso Roma l’appuntamento di Santa Cristina. Le bancarelle hanno preso d’assalto Corso Roma occupando tutto il marciapiede ed impedendo anche ad alcuni negozianti di poter aprire il loro esercizio.
“ La rissa di via Udine? non mi ha di certo meravigliato”, dice il presidente dell’associazione dei commercianti di Corso Roma Cosimo Corciulo, “ Questa è una Kasbah, non certo la nostra festa di tradizione, che è stata totalmente snaturata e trasformata in un grande mercato di merce squallida e articoli contraffatti; di sicuro non è l’immagine che vorremmo dare ai nostri turisti di una città d’arte e di cultura come Gallipoli. Già da un paio d’anni avevo proposto di trasformare questa sorta Kasbah in una vera e propria fiera organizzata con ordinati gazebo dove, ad essere esposti, dovevano essere soltanto i prodotti tipici e artigianali della nostra terra, fermo restando i banchi tradizionali dei dolci, delle noccioline e del torrone, il tutto in collaborazione con la Camera di Commercio. Sarebbe stata un vero momento di promozione della nostra realtà agli occhi dei turisti. Niente di fatto. Non siamo in grado di volare alto, siamo solo oche che starnazzano”.



 Invia la news 
Tua e-mail:
E-mail amico :
Registrazione Domini
WWW. 
.it .com .net .eu .mobi .tv

POWERED BY ORMAG.IT